piccole storie italiane per ricaricare la mente e lo spirito

due parole su di me

Mi chiamo Katuscia, e mi occupo di cose diverse, a seconda dei momenti e delle circostanze, ma soprattutto di comunicazione.
Sono nata e cresciuta in montagna, nelle Dolomiti, poi ho vissuto in grandi città, anche all’estero, o in piccoli paesi in riva al mare. Ora abito vicino a Milano.

Mi piace viaggiare e potermi confrontare con culture diverse, mi piace raccontare le storie dei luoghi e le persone speciali che mi capita di incontrare. Lo faccio fotografando, realizzando piccoli video, o scrivendo e, ovviamente, nessun mezzo esclude l’altro.

Amo ascoltare buona musica, vedere film (sto pure un po’ in fissa con Bollywood) e, in generale seguire, qualsiasi formandi narrazione: le idee, le parole o le immagini di altri mi aiutano a pensare e a trovare le mie. L’altro mio grande interesse è la pedagogia, qualsiasi età della vita riguardi.

Ogni cinque anni circa cambio lavoro, non è sempre una scelta, ma spostarmi da una professione all’altra mi consente di ampliare la prospettiva, mi offre esperienze dirette per approfondire la mia visione della vita e degli altri. Mi è capitato di fare, tra le altre cose, la cameriera, la commessa, la segretaria, l’autista, la webwriter e la libraia, ma anche l’educatrice.
La formazione costante, rientra nella mia passione per l’apprendimento.
E in fondo, dato che ultimamente sono anche un’insegnante, faccio un favore a me stessa: per insegnare bisogna avere in mente com’è essere studenti. Con la formazione permanente cerco di garantirmi, il più a lungo possibile, questa condizione a volte scomoda a volte privilegiata, ma sempre stimolante!

1 commento

  1. A WordPress Commenter

    Hi, this is a comment.
    To get started with moderating, editing, and deleting comments, please visit the Comments screen in the dashboard.
    Commenter avatars come from Gravatar.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2020 Italian Reloaded

Tema di Anders NorenSu ↑